CAPELLI, ARGOMENTO RICHIESTO DA MARTA




L’argomento capelli può sembrare, a prima vista, un argomento futile e di scarsa importanza, ma così non è. Da sempre, capelli folti e sani, sono sinonimo di bellezza, fascino, seduzione e forza. Infatti, anche se non rivestono un ruolo fondamentale nella analisi della salute globale del nostro corpo, tuttavia il loro cattivo stato è il campanello d’allarme che qualcosa in esso si è alterato. Quando sopraggiungono carenze nutrizionali, stress, alterazioni metaboliche e ormonali, fattori ambientali come vento, sole, salsedine è facile che il bulbo passi da un normale stato di funzionalità ad uno stato di parziale inattività che determina una prematura caduta del capello. Nel caso in cui questa fase negativa perduri nel tempo, i capelli possono non solo cadere abbondantemente ma anche spezzarsi, assottigliarsi e diminuire fortemente la crescita.

E’ perciò fondamentale per mantenere in buona salute i capelli, avere una dieta equilibrata in cui sono presenti frutta, verdura e alimenti ad alto valore proteico contenenti aminoacidi è allora bene pensare anche ai capelli prima di partire. solforati, in particolare L-Metionina e L-Cisteina, indispensabili per il processo di cheratinizzazione. Gli aminoacidi trasportati dal sangue, giungono al bulbo pilifero dove viene sintetizzata la cheratina che costituirà la struttura del capello.
E' evidente come la bellezza dei capelli sia strettamente legata alla salute dei capelli stessi. Prendersi cura della propria chioma vuol dire nutrirla e fornirgli tutti quegli elementi la cui mancanza li rende aridi, spenti e sfibrati.


L’estate è ormai inoltrata e in molti si apprestano a partire per le sospirate vacanza.
Se andate al mare, i capelli si sfibrano per il sole, il vento e la salsedine


I prodotti naturali per proteggerli, nutrirli e lucidarli sono moltissimi,
non c'è che l'imbarazzo della scelta fra oli, maschere e impacchi per proteggere i
nostri capelli, da applicare generalmente 1-2 volte a settimana
I rimedi naturali sono sempre i meno dannosi e spesso anche i più efficaci
Molte sono le cause di capelli aridi, sfibrati e con doppie punte:
• lavaggi troppo frequenti e con shampoo aggressivi o inadatti al tipo di capello;
• agenti disidratanti, come l' acqua di mare, il sole e il cloro della piscina;
• lo smog;
• utilizzo smodato di prodotti per lo styling, come gel, lacca e spuma;
• trattamenti cosmetici come le tinte e le permanenti;
• impiego troppo frequente di piastre per capelli e phon troppo caldi.
E' possibile risolvere il problema senza svuotare inevitabilmente il portafoglio? A questo proposito ci vengono incontro i rimedi naturali e fai-da-te, il cui costo è di molto inferiore e che dimostrano una pari efficacia rispetto ai più blasonati prodotti per capelli!


OLIO SEMI DI LINO:
ha un' azione emolliente e dona lucentezza e morbidezza ai capelli. Si acquista in erboristeria; va applicato sui capelli prima di lavarli, massaggiando la cute con cura e distribuendolo per tutta la lunghezza dei capelli con un leggero sfregamento. Si tiene in posa circa una mezz' ora, coprendo la testa con una cuffia per doccia o dell' alluminio da cucina. Si prosegue con il normale shampoo, che in caso di capelli aridi, non deve mai essere troppo aggressivo. Gli impacchi vanno ripetuti con costanza almeno una volta a settimana.


OLIO GERME DI GRANO:
si presenta di un colore giallo - arancione; ha un' azione ammorbidente sui capelli ed è ricco di sostanze ristrutturanti come oligoelementi e minerali. Rende i capelli più docili al pettine e più robusti.
OLIO DI MACASSAR:
Un rimedio rinforzante, nutriente e lucidante. In uso da secoli nelle isole Molucche, l’ olio di Macassar è un autentico impacco di bellezza: ridà vigore e luminosità ai capelli inariditi ed impoveriti da vento, sole, mare, decolorazioni o permanenti ravvicinate. Li rinforza i li abbellisce e li nutre intensamente lasciandoli soffici e voluminosi. E’ l’ ideale per proteggerli anche in spiaggia

Tante sono le ricette e i rimedi fai da te che si possono ottenere da questi due preziosi oli...
Vi propongo ora una ricetta a base di alcuni di questi oli che potete trovare
presso la vostra erboristeria di fiducia.

Preparate una miscela di olio di semi di lino(35 ml), olio di germe di grano (35 ml),
olio di jojoba (30 ml) 6 gocce di olio essenziale di rosmarino, 6 gocce di olio essenziale di sandalo, 6 gocce di olio essenziale di geranio, 6 gocce di olio essenziale di lavanda e versiamo il tutto in un flaconcino da 100 ml meglio se con tappo contagocce.
Anche questo composto va applicato sui capelli prima di lavarli, massaggiando la cute con cura e distribuendolo per tutta la lunghezza dei capelli . Si tiene per almeno una mezz' ora, ma se avete più tempo a disposizione è ancora meglio, coprite, quindi la testa con una cuffia per doccia o dell' alluminio da cucina. Si prosegue con il normale shampoo, che in caso di capelli aridi, non deve mai essere troppo aggressivo. Gli impacchi vanno ripetuti con costanza almeno una volta a settimana.

Ecco adesso alcune ricette a base di prodotti che tutti noi abbiamo in casa.
I vostri capelli si presentano spenti, grassi e opachi?
Avete mai immaginato di trovare la soluzione in cucina?
Infatti, come sicuramente saprete esistono in commercio parecchi cosmetici per la cura dei capelli a base di aceto, elemento utilizzato non solo per le sue proprietà detergenti, ma anche per la possibilità di ridonare loro luminosità e forza.
Ovviamente è possibile risparmiare sul loro acquisto preparando miscele a base di aceto da applicare prima o dopo lo shampoo. L’aceto di mele oltre ad essere un prelibato ingrediente per condire i cibi, è un ottimo nutrimento per capelli e cuoio capelluto.

PER CAPELLI GRASSI

Se avete i capelli grassi mescolate 1 coppa di aceto di mele a 4 coppe di acqua calda e lasciate riposare per come minimo mezz’ora. Dopo aver fatto lo shampoo spalmatela uniformemente su capelli e cuoio capelluto, quindi sciacquate con molta acqua tiepida.

PER CAPELLI SECCHI

Se invece i vostri capelli sono secchi non serve preparare prima il composto con cui frizionarli dopo lo shampoo, basterà che aggiungere un cucchiaino da tè di aceto di mele alla dose di shampoo abituale e quindi lavare i capelli come al solito. Potete replicare l’operazione anche una o due volte al mese.

PER CAPELLI NORMALI

Nel caso, favorevole, che i vostri capelli non mostrino problemi particolari, ovvero siano dei cosiddetti capelli normali, basterà frizionarli con due cucchiaini di aceto di mele solamente dopo averli bagnati e prima di aver fatto lo shampoo.
Se non amate particolarmente l’odore acre e intenso che l’aceto può lasciare sui vostri capelli, c’è un rimedio anche per questo: potete associare infatti alla miscela a base di aceto una goccia di olio essenziale della vostro profumo preferito.

Altro ingrediente validissimo per i nostri capelli è l’uovo. Come hanno sempre affermato le nonne, infatti, le uova sono un vero toccasana per i capelli secchi, opachi e sfibrati. Grazie alla lecitina e alle vitamine, l’uovo è in grado di rendere i capelli lucenti, vitali e morbidi già dopo i primi 2 o 3 trattamenti.
Ecco alcune idee veloci e pratiche per avere una chioma da invidia senza spendere praticamente niente:
• Sbattere bene il tuorlo di un uovo e con due dita passarlo ciocca per ciocca su tutta la lunghezza dei capelli. Massaggiare la testa e coprirla con una salvietta tiepida. Lasciare in posa una decina di minuti, poi sciacquare la testa. E’ consigliabile aggiungere all’acqua dell’ultimo risciacquo un cucchiaino di aceto in modo da togliere l’odore sgradevole. Inoltre, l’aceto ha un effetto lucidante sui capelli.
• Per una maschera da fare con regolarità: mischiare un tuorlo d’uovo con un cucchiaio di miele. Se il capello è molto secco aggiungere anche un mezzo cucchiaino di olio di germe di grano o, più semplicemente, di olio di oliva. Posare su tutta la lunghezza massaggiando delicatamente la cute. Lasciare agire per almeno 20-30 minuti con un asciugamano in testa. Risciacquare abbondantemente, lavare con uno shampoo delicato e l’ultimo risciacquo farlo con un litro di acqua in cui si era precedentemente aggiunto mezzo bicchiere di aceto.
• Fare un impacco con 2 tuorli d’uovo, 2 cucchiaini d’olio d’oliva e 2 cucchiaini di miele. Applicare sui capelli e lasciare agire per 20 minuti. Risciacquare i capelli a lungo con acqua tiepida.
• Al posto dello shampoo mescolare due tuorli d’uovo, il succo di mezzo limone e alcune gocce di rhum . Massaggiare i capelli e il cuoi capelluto e lasciare agire per 30 minuti, con la testa avvolta in un asciugamano. Quindi risciacquare abbondantemente.

Spesso la mancanza di tempo ci spinge a comprare soluzioni già confezionate, ma sono sicura che molti troveranno il tempo di sperimentare anche queste semplici soluzioni a bassissimo costo, fatte in casa che, state sicuri, non rovinino i capelli!



E per finire vi propongo alcuni semplici accorgimenti che vi consiglio di seguire per mantenere i nostri capelli sani, forti e voluminosi
E’ innegabile, infatti, che avere capelli in ordine, sani e lucenti aiuta a farci sentire meglio e più sicuri di noi stessi. Ecco perché è importante saper prendersi cura della nostra chioma, evitando tutte quelle cattive abitudini che contribuiscono ad indebolirli e sfibrarli.
Proteggeteli dal sole. Le radiazioni UV, unite agli effetti aggressivi dell’acqua salata, rovinano la fibra dei capelli. Inoltre un’esposizione prolungata, senza un’adeguata protezione, può causare un progressivo sollevamento delle cellule della cuticola, che non riflettono più la luce. Risultato: i capelli diventano opachi e secchi. La soluzione? Distribuite un pò di olio di germe di grano o di mandorle dolci sui capelli, prima di esporvi al sole o fare il bagno, ideali per mantenere un aspetto naturale - effetto bagnato -.

Non esagerate con i “colpi di spazzola”. Tirare i capelli troppo violentemente usando pettini e spazzole eccessivamente rigidi, possono rovinare la fibra del capello, arrivando a volte anche a spezzarlo. Le cellule della cuticola potrebbero sollevarsi, danneggiando le radici. Una spazzolatura delicata e non troppo prolungata con una spazzola morbida, invece, può liberare i capelli da residui di polvere, o cosmetici fissanti senza danneggiarli.

Non pettinate i capelli bagnati. La resistenza del capello diminuisce quando è imbevuto d’acqua. Bisogna quindi evitare di pettinare i capelli ancora bagnati, soprattutto se non è stato utilizzato il balsamo.

Meglio limitare i trattamenti. Decolorazioni, tinte, permanenti, spesso possono causare l’indebolimento e la successiva rottura dei capelli. In ogni caso, se effettuate correttamente, queste pratiche cosmetiche non vanno ad agire sul follicolo e non ne causano la caduta.
Alla fine, i vostri capelli saranno lucenti, morbidi al tatto… in poche parole, bellissimi.E allora provate per credere…..e buone vacanze a tutti.

 

Il Trackback (URL) di questo Articolo è:

Pagina 1 di 1   
  1. Rispondi citando
    MessaggioInviato: 31 Lug 2009 - 13:14    Oggetto:

    sabrina 2007


    Advanced Shocker

    Registrato: 05/08/07 09:11
    Messaggi: 1088
    Residenza: provincia di Savona


    Sei stata bravissima, ottima spiegazione, mi salvo il post per rileggermelo poi con tranquillità. Sono molto belle anche le immagini Applauso Applauso Applauso
    Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Vedi i suoi oggetti in vendita su PrezziShock
  2. Rispondi citando
    MessaggioInviato: 31 Lug 2009 - 18:32    Oggetto:

    valbo50


    Senior Shocker

    Registrato: 22/03/07 17:44
    Messaggi: 393
    Residenza: Prov. di Bergamo


    Spero che questi consigli non valgano solo per le signore!!!
    Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Vedi i suoi oggetti in vendita su PrezziShock
Pagina 1 di 1   
Mostra prima i messaggi di:


Community-Blog powered by PrezziShock
© PrezziShock 2008 - Tutti i diritti sono riservati